• L’industria
    finanziaria in
    trasformazione

    9 ottobre 2017 Impegno
    A fine settembre, all'AMAG Sursee si è svolta la terza «colazione AMAG Impuls» dell'anno, a cui ha preso parte, tra gli altri, Lukas Gähwiler, presidente UBS AG per la regione Svizzera. Relatore di alto calibro, egli ha permesso agli ospiti presenti – rappresentanti dell'economia e della politica – di gettare uno sguardo dietro le quinte dell'industria finanziaria e di coglierne le trasformazioni in atto.
    • 0 Commenti
  • Sguardo all’interno del Centro logistico ricambi AMAG

    21 settembre 2017 Logistica
    Una Volkswagen Golf 5 del 2003 completamente smontata accoglie i visitatori del Centro logistico ricambi AMAG di Buchs ZH. Ben 9800 pezzi erano necessari per assemblare quest'auto di classe media – per l'attuale Golf 7 ne servono persino 11'600. A confronto, per la primissima Golf del 1970 erano sufficienti 4500 pezzi. Non sono pochi quindi i componenti che a causa dell'usura o in caso di incidente possono venire danneggiati.
    • 0 Commenti
  • Primi passi nel mondo AMAG

    8 agosto 2017 Formazione
    AMAG è una delle più grandi aziende formatrici in Svizzera. La quota di apprendisti è del 13% di tutti i collaboratori. Ad agosto 2017, in tutta la Svizzera hanno iniziato il proprio percorso formativo-professionale in AMAG ben 253 nuovi apprendisti. Al Welcome Camp 2017 siamo andati a caccia di interviste.
    • 0 Commenti
  • Estate, tempo di grandine

    24 luglio 2017 Officina
    I danni da grandine sono fonte di spese e problemi. Per evitare che un veicolo perda valore, gli specialisti AMAG eliminano le ammaccature da grandine in modo rapido e semplice.
    • 0 Commenti
  • Porsche Classic – la leggenda vive

    10 luglio 2017 Classic Car
    Il mondo Porsche Classic ha la propria filosofia. Il Centro Porsche di Zurigo si è specializzato in questo importante settore dell'universo Porsche.
    • 0 Commenti
  • Quanto è futuribile la sostenibilità? 1

    Quanto è futuribile la sostenibilità?

    12 giugno 2017 Impegno
    Al giorno d'oggi il termine «sostenibilità» è inflazionato e il più delle volte viene utilizzato per riferirsi a un atteggiamento conservativo. Tutte le imprese dovrebbero verificare la compatibilità socio-ecologica delle proprie attività e cercare di lasciare un'«impronta» (footprint) che sia il meno percettibile possibile. Questa strategia ha un futuro? La sostenibilità non rischia di bloccare lo sviluppo economico?
    • 0 Commenti

Post preferiti