Lo smartphone al posto delle chiavi dell’auto

Su sharoo sono disponibili tutti i tipi di veicoli, dai vecchi ai nuovi modelli: dalla Porsche 911 alla Tesla, alla Volkswagen Polo, alla Smart fino ai pulmini Volkswagen.

sharoo è una piattaforma online per il «car sharing peer-to-peer». AMAG detiene delle quote di partecipazione in questa start-up e dall’estate del 2017 ne è l’azionista di maggioranza. Abbiamo incontrato Carmel Spielmann, CEO di sharoo, che ci ha concesso un’intervista.

Volendo riassumere in una frase, cos’è sharoo?
sharoo è una piattaforma digitale che mette a disposizione di terzi le auto che non vengono utilizzate.

Come funziona sharoo esattamente?
sharoo funge da piattaforma di intermediazione tra i proprietari di veicoli e gli utenti che saltuariamente desiderano utilizzarli. Noi mettiamo in comunicazione noleggianti e noleggiatori. Per evitare che le due parti debbano incontrarsi per la consegna delle chiavi, abbiamo sviluppato una scatola, la «sharoo box», che viene installata all’interno del veicolo condiviso; l’installazione dura all’incirca un’ora. Grazie a questa scatola, è possibile aprire l’auto comodamente utilizzando uno smartphone.

Carmen Spielmann, CEO di sharoo

Quindi per utilizzare l’auto è indispensabile avere uno smartphone?
Sì, sharoo è un prodotto digitale sviluppato per gli utenti smartphone. Tramite un’app, disponibile per iOS e Android, è possibile aprire l’auto e gestire l’intero processo di prenotazione e pagamento.

Dove si può noleggiare un veicolo sharoo?
Ovunque ci sia un’auto disponibile da condividere. In altre parole, in tutta la Svizzera. Naturalmente l’offerta è più grande nei centri urbani, ad esempio a Zurigo, Winterthur, Berna, Basilea, Ginevra e Losanna.

Per quale motivo i proprietari di veicoli dovrebbero aderire all’iniziativa?
In base alle statistiche, oltre il 90% dei veicoli resta parcheggiato senza essere utilizzato. Eppure un’auto è una risorsa relativamente costosa e comporta dei costi anche se non la si usa. Grazie a sharoo, ora è possibile noleggiarla comodamente nei periodi in cui non viene utilizzata. In questo modo, i proprietari possono coprire una parte dei costi fissi e magari guadarci persino qualcosa.

Quali sono i costi a carico del noleggiatore?
Innanzitutto bisogna sostenere una spesa una tantum di 399 franchi per l’installazione della sharoo box. Al momento, in base alla sede di appartenenza, è ancora valida l’offerta dell’installazione gratuita. Inoltre, in caso di noleggio, andrà versato a sharoo fino al 30% dei proventi della prenotazione.

Tramite sharoo è possibile noleggiare anche un furgone? Quali veicoli sono disponibili?
Su sharoo sono disponibili tutti i tipi di veicoli, dai vecchi ai nuovi modelli: dalla Porsche 911 alla Tesla, alla Volkswagen Polo, alla Smart fino ai pulmini Volkswagen. Proprio nel settore dei furgoni la scelta è ampia. La ricerca sulla piattaforma può essere effettuata per tipologia, in modo da trovare il veicolo adatto in modo facile e veloce.

Chi risponde in caso di danni al veicolo?
Sin dall’inizio è stato estremamente importante per noi riuscire a offrire una copertura assicurativa globale. In collaborazione con il nostro partner La Mobiliare, abbiamo sviluppato un prodotto assicurativo su misura per il «car sharing peer-to-peer». sharoo garantisce questa copertura assicurativa per tutti i clienti direttamente tramite La Mobiliare. Per tutte le prenotazioni effettuate tramite sharoo, sia il noleggiante che il noleggiatore sono coperti da assicurazione.

Basta lo smartphone per aprire un veicolo sharoo.

Hai altri consigli utili per i nuovi utenti di sharoo?
Provatelo, provatelo, provatelo! E questo vale sia per i noleggianti che per i noleggiatori. Trovarsi di fronte a un’auto e poterla aprire con il cellulare è un momento davvero unico. Noi diciamo sempre che è il momento della consegna chiavi senza chiavi. Anche dopo tanti anni per me è sempre un momento magico. Poi si sale in auto e ci si rende conto che tutto ha funzionato perfettamente e che è davvero emozionante scoprire l’anima di un’auto che appartiene a un’altra persona.

I noleggiatori possono impostare il proprio account inserendo delle restrizioni e quindi, ad esempio, mettere la propria auto a disposizione soltanto degli amici o dei vicini. Oppure possono riservare la propria auto solo su richiesta. In questo modo, tramite la richiesta di prenotazione, è possibile verificare sempre prima il profilo e il rating di un noleggiante. È così che si prende dimestichezza con il sistema, imparando a fidarsi e dissipando le paure.

Maggiori informazioni (tedesco e francese) sono disponibili sulla homepage di sharoo.

Attualità e retroscena dall’universo dell’auto. Abbonatevi subito.

 

Inserisci il tuo commento

Lascia una risposta

0 commenti

Post simili