Nella sua veste di associazione mantello e centro di competenza dello sport per disabili in Svizzera, PluSport da 60 anni offre una variegata gamma di discipline sportive. Gli oltre 12 000 membri provenienti dall’intera Svizzera hanno la possibilità di dedicarsi a diverse discipline sportive, dalle più tradizionali a quelle più moderne, in ben 82 club sportivi e 110 campi sportivi. In qualità di co-fondatore di Swiss Paralympic, PluSport si impegna affinché i suoi atleti possano regolarmente partecipare a competizioni nazionali e internazionali.

Il movimento fu fondato da un parroco che si era ammalato di polio, con il desiderio di offrire alle persone con disabilità la possibilità di praticare sport regolarmente. Fino a oggi, l’obiettivo della federazione sportiva per i disabili è stato quello di facilitare l’accesso delle persone disabili allo sport di massa e di alto livello, oltre che promuovere e formare giovani leve.

Come sostenere PluSport

Le modalità per sostenere la federazione dello sport per disabili PluSport sono diverse:

  • direttamente tramite un club della zona
  • entrando a far parte degli oltre 350 tra volontari e volontarie impiegati nella giornata PluSport (l’evento per il 2020 è stato annullato)
  • tramite un’adesione come donatore

A causa del coronavirus, la federazione non ha potuto celebrare il suo anniversario come da programma. È stato necessario annullare la giornata dello sport a Magglingen e il Cybathlon a Kloten, e la serata di gala è stata spostata a fine anno. Persino le paraolimpiadi in Giappone sono state rinviate al prossimo anno. Ciononostante, non si resta con le mani in mano, al contrario: alla pagina PluSport@home e su Youtube vengono caricati continuamente nuovi video di sportivi che mostrano passo dopo passo degli esercizi da svolgere a casa. Tra questi si possono trovare video per la forza, la resistenza, la flessibilità e anche il rilassamento. In particolare, viene prestata molta attenzione affinché gli esercizi siano facilmente praticabili da persone con varie tipologie di disabilità. Il progetto dei video ha avuto un tale successo che si è deciso di mantenerlo anche quando gli eventi sportivi potranno di nuovo essere ripresi.

Poiché i tempi non sono ancora maturi, PluSport ha temporaneamente depositato le targhe della Volkswagen Golf Variant e del van Volkswagen presso AMAG. In genere, la Golf viene utilizzata dai collaboratori per il trasporto dei materiali durante le giornate di formazione o aggiornamento oppure dai coach e dai consulenti dei club sportivi per le visite ai club regionali. Il Bulli viene utilizzato invece per il trasporto degli skibob per i bambini in sedia a rotelle o per i trasporti nei camping. Nonostante i video sportivi siano un grande successo, non possono però sostituire l’emozione e l’atmosfera positiva di un vero e proprio evento sportivo. Ma questi tempi torneranno presto e la gioia dell’attesa è tanta.

Non ci sono ancora commenti.