La serie d’aste «Audi4Heroes» dell’aprile 2020 ha riscosso un grande successo, raccogliendo complessivamente 28 402 franchi. Tale importo è stato arrotondato a 40 000 franchi da Audi Svizzera e Ricardo. Durante questa iniziativa sono stati messi all’asta, tra le altre cose, anche gli scarponi da sci del vincitore a Kitzbühel, Didier Cuche, un corso di cucina privato con Andreas Caminada, la camicia di Bastian Baker indossata durante un concerto live, la tuta da sci e il casco di Michelle Gisin indossati durante le olimpiadi, le scarpe da corsa di Nico Müller, pilota professionista DTM, la tuta da sci di Mauro Caviezel indossata durante le olimpiadi e una giornata sugli sci privata con Tina Weirather. La giornata con Tina Weirather, compresa la sua giacca Primaloft delle Olimpiadi invernali di Pyeongchang, ha portato quasi 7000 franchi. Ha così conquistato il primo posto, seguita da Andreas Caminada e Dieter Jermann, che hanno offerto un e-tron Experience Weekend che comprendeva un giro nell’Audi driving experience Center di Neuburg con il leggendario prototipo elettrico Audi R8 e-tron.

Consegna dell’assegno di 40 000 franchi da parte di Dieter Jermann, Brand Director Audi Svizzera, a Nina Bissig, Head Corporate Partnership di Save the Children.

Ricavato a favore degli eroi impegnati durante la pandemia di coronavirus

Con questa azione vogliamo mostrare gratitudine agli eroi e alle eroine della situazione di crisi causata dal coronavirus. Save the Children Svizzera utilizza quindi i fondi raccolti per sostenere le ostetriche che continuano ad occuparsi delle donne in gravidanza e dei neogenitori e sono quindi esposte a rischi. Inoltre, grazie ai proventi della campagna di raccolta fondi e al generoso contributo di Audi e Ricardo, i dipendenti degli ospedali e i loro figli riceveranno set di apprendimento e di gioco appositamente sviluppati per questa difficile situazione. In questo modo questi genitori, sottoposti a un’enorme pressione, ricevono un aiuto nell’assistenza dei loro figli.

Informazioni su Save the Children

In qualità di principale organizzazione indipendente per i diritti dell’infanzia, Save the Children lavora in modo specifico per i diritti dei bambini dal 1919. In Svizzera e nel mondo, l’organizzazione garantisce che i bambini crescano sani, possano andare a scuola e siano protetti. Nelle emergenze e nei disastri, dove i bambini sono tra i più vulnerabili, sono i primi ad arrivare sul posto e gli ultimi ad andarsene. Le particolari esigenze dei bambini devono essere soddisfatte e le loro voci devono essere ascoltate. La visione di Save the Children è un mondo in cui ogni bambino sopravvive, impara e viene protetto. L’organizzazione per i diritti dei minori è politicamente, ideologicamente, economicamente e confessionalmente indipendente e opera in Svizzera dal 2006. Save the Children ha lo status consultivo presso il Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite (ECOSOC) e ha ottenuto il sigillo di approvazione Zewo*.

 

* La Zewo è l’organismo di certificazione per le organizzazioni senza scopo di lucro che raccolgono donazioni in Svizzera. Garantisce chiarezza e fiducia in tutti gli aspetti della donazione.

Non ci sono ancora commenti.