Quali sono i due consigli che daresti al tuo “io” quattordicenne?

Anche se non sono certo il primo a dirlo, imparare diverse lingue straniere è sicuramente molto importante. Non importa se si fa per il futuro lavorativo, gli studi o la vita privata. Sapere un’altra lingua oltre alla propria lingua madre è un arricchimento per tutti.

Consiglierei anche a tutti i giovani di andare all’estero per un po’ di tempo. Ad esempio per un semestre nell’ambito di programmi di scambio, per impegni professionali o con un viaggio lungo. Le esperienze acquisite sono inestimabili e plasmano la personalità. Si diventa più indipendenti e sicuri di te stessi.

Quali compiti prevede la funzione «Responsabile New Car Business»?

In qualità di Responsabile New Car Business, mi occupo dell’intero settore vendita di veicoli nuovi di AMAG Automobili e motori SA. Insieme al mio team, definisco e coordino diverse misure per raggiungere gli obiettivi in termini di volumi e margini, ma anche la soddisfazione della clientela nelle vendite. Lavoriamo in stretto contatto con i nostri fornitori, AMAG Import SA e i responsabili dei marchi dei singoli partner dell’organizzazione AMAG Retail. In altre parole coordiniamo e monitoriamo le vendite di auto nuove realizzate da oltre 80 concessionari AMAG. Il nostro obiettivo per quest’anno è consegnare circa 46 000 veicoli di tutte le marche.

Allo stesso tempo la mia figura è a capo dell’intera pianificazione per Svizzera tedesca, Svizzera romanda e Ticino con oltre 35 collaboratori, che elaborano ogni ordinazione di nuovi veicoli, controllano fatture e rimborsi e sono responsabili delle provvigioni. Per me è importante che il mio team sia aperto alle novità, ma che allo stesso tempo dimostri spirito critico. Solo così potremo continuare ad avere successo a lungo termine.

In collaborazione con i singoli responsabili dei marchi Volkswagen, Audi, SEAT, ŠKODA, VW Veicoli Commerciali e il reparto marketing di AMAG Retail, sviluppiamo misure e raccomandazioni operative per le attività sul mercato. Ci consideriamo principalmente come un reparto di supporto e partner di riferimento.

L’argomento «previsioni» è diventato uno strumento molto importante per noi negli ultimi mesi. Confronto le richieste, le offerte, i contratti e le consegne con il passato e i valori programmati e faccio previsioni per i prossimi mesi. Questo ci permetterà di diventare ancora più efficienti e di adottare le necessarie azioni correttive molto più tempestivamente.

In altre parole: nell’ambito «New Car Business» rientrano tutte le tematiche relative alla vendita di auto nuove.

Che cosa ti piace di più del tuo lavoro?

Il lavoro è molto vario. Viaggio in tutta la Svizzera, posso portare avanti le mie idee e ho così l’opportunità di contribuire al futuro di AMAG. Mi piace soprattutto l’ultimo punto, che non è scontato in una grande azienda.
Il fatto che mi alzo sempre alle 5:00 del mattino e mi piace farlo è una conferma quotidiana: il mio lavoro mi piace molto e sento di appartenere a questo posto. Naturalmente anche la proficua collaborazione con il mio team è un fattore decisivo.

Quali sono state le tappe della tua carriera?

Ho completato un apprendistato in ambito commerciale nel settore edile e poi sono capitato nel reparto marketing, per così dire. Mi è piaciuto così tanto che parallelamente ho completato la mia formazione come marketing planner. Alla fine ho lavorato per alcuni anni nella direzione dell’azienda dove ho completato il mio apprendistato.

 
Ad un certo punto era giunto il momento di acquisire esperienza professionale in un altro ambito e sono passato al settore informatico. All’inizio ho lavorato come project manager e successivamente come key account manager. Durante questo periodo ho imparato molto sui processi e sul loro sviluppo e, allo stesso tempo, ho completato la mia formazione di responsabile vendite.
 
Dopo circa cinque anni nel settore IT, sono passato all’industria automobilistica. Ho avuto l’opportunità di entrare a far parte ’del concessionario VW-Audi dei miei suoceri, Autotreff AG Sursee. Fin dal primo giorno, questo nostro settore dall’alta valenza emotiva mi ha affascinato e non mi ha più lasciato andare.
 
Dopo l’integrazione dell’azienda in AMAG nel gennaio 2007, è iniziata la mia esperienza come direttore di AMAG Sursee e AMAG Rain. Ho ricoperto questa posizione per sette anni prima di diventare Responsabile della Regione Svizzera centrale, Altipiano svizzero, Berna e per cinque anni membro della Direzione di AMAG Automobili e motori SA .
 

Che cosa racconteresti al tuo miglior amico dell’AMAG?

Anche se potrebbe sembrare una pubblicità kitsch, direi che AMAG è un datore di lavoro sensazionale e un partner affidabile. Perché ho l’opportunità di mettere in pratica le mie idee, assumendomi le mie responsabilità. L’attenzione è rivolta ai nostri clienti e alla loro soddisfazione.
 
In breve: siamo un’azienda che pensa come una famiglia in ogni settore e vuole solo il meglio per i nostri clienti.
 
E per questo ancora oggi ho qualche problema quando gli amici, ad esempio, comprano un veicolo di un altro marchio. Stranamente mia moglie se la prende anche più di me.
 

Che cosa fai quando non lavori?

Mi godo il tempo con la mia famiglia. Insieme a mia moglie e ai nostri tre figli viaggiamo molto. Ad esempio siamo stati nell’outback australiano di recente. Per compensare mi piace muovermi nella natura. Fare lunghe passeggiate nei boschi con il nostro cane, gite in bicicletta con i miei ragazzi o sciare in montagna è molto importante per me. E siccome anche il cervello ha bisogno di una pausa, leggo libri ogni giorno.
 

Non ci sono ancora commenti.