Pian piano un primo stato di shock va sfumando e a farsi spazio è il senso d’impotenza: Cosa mi aspetta? Chi si assume i costi? Devo sporgere denuncia? Alcune risposte alle domande principali.

 

  • Assicurazione di responsabilità civile della persona responsabile dell’incidente

  • Assicurazione per la protezione giuridica

  • Assicurazione occupanti

  • Assicurazione annullamento per i prossimi viaggi

  • Dottore

    • Anche se a un primo sguardo non vi sono lesioni visibili, dopo un incidente stradale è opportuno consultare un medico al più presto. Alcuni sintomi possono infatti manifestarsi anche dopo giorni, come mal di schiena e mal di testa o difficoltà di concentrazione. In caso di tamponamento, è sempre consigliabile consultare un medico. In questo caso dovrebbe essere richiesta la «Documentazione per la prima consultazione dopo il trauma da accelerazione cranio-cervicale».

In caso di lesioni inoltre è opportuno mettersi in contatto con:

 

  • l’assicurazione infortuni

    • il datore di lavoro (in caso di più di 8 ore lavorative settimanali)

    • la cassa malattie (per bambini o persone inattive)

    • l’assicurazione privata contro gli infortuni (per lavoratori autonomi)

    • l’URC (per la disoccupazione)

  • il datore di lavoro

  • familiari/conoscenti

In seguito a un incidente, è opportuno preparare un dossier con tutti i documenti importanti in modo che tutto sia pronto e a portata di mano. Documenti come il verbale d’incidente o quello di polizia debitamente compilati sono importanti. Una copia del certificato medico dovrebbe anche essere tenuta da parte. Liste in cui vengono elencati tutti i danni risarcibili possono aiutare a farsi un’idea migliore della situazione Inoltre è fondamentale conservare tutti i giustificativi. Le seguenti liste possono essere utili:

  • danni materiali: includono il veicolo, gli oggetti elettronici, l’abbigliamento ecc.

  • danni all’economia domestica: perdita della capacità lavorativa in ambito domestico, anche nel caso in cui non si ricorra ad alcun aiuto domestico. Può essere rivendicata anche se la vittima di infortunio ha ripreso a lavorare.

  • costi sanitari: spese mediche non coperte da altre assicurazioni (ad es. medicina alternativa)

  • altro: spese legali, spese di viaggio, auto a noleggio, assistenza ecc.

La dichiarazione di rinuncia alla prescrizione può essere richiesta dopo due anni. Attenzione! Agli incidenti stradali che vedono coinvolti tram e autobus si applica un termine di prescrizione di un anno.

A livello teorico, un avvocato può essere consultato dopo qualsiasi incidente. Si rivela indispensabile in ogni caso laddove:

  • l’incidente risulti in un processo di guarigione più lungo con perdita di ore lavorative e/o
  • siano state causate perdite finanziarie che complicano la situazione di vita.

Quando si sceglie un avvocato, è opportuno assicurarsi che quest’ultimo abbia esperienza in materia di diritto della responsabilità civile. Poiché la collaborazione potrebbe durare diversi anni, anche un buon rapporto di fiducia è estremamente utile. In caso di dubbi, il centro di consulenza indipendente per le vittime di incidenti RoadCross Svizzera (tel. 044 310 13 13) vi aiuterà a capire se è necessario l’intervento di un avvocato.

Si avvia un procedimento penale per lesioni corporali se l’incidente comporta gravi lesioni fisiche o la morte. Si tratta di un cosiddetto reato punibile d’ufficio che viene perseguito dall’ufficio preposto. Le lesioni gravi si verificano quando la salute fisica o mentale è gravemente danneggiata, e l’inabilità permanente al lavoro o le lesioni mortali sono il risultato di un incidente.

Un procedimento penale viene inoltre avviato se la persona leggermente ferita presenta una richiesta di pena per lesioni corporali., ovvero un cosiddetto reato punibile a querela di parte. Il termine per la presentazione di tale richiesta di pena è di tre mesi a partire dal giorno in cui l’autore del reato viene determinato. L’opportunità di presentare una richiesta di pena dipende dal caso. Maggiori informazioni

In linea di principio, per tutti i costi relativi a un incidente che non sono coperti da altre assicurazioni può essere richiesto un rimborso all’assicurazione di responsabilità civile della persona che ha causato l’incidente. Tra questi vi sono:

  • danni materiali al veicolo

  • danni materiali ad altri oggetti

  • danni all’economia domestica

Pertanto, la conservazione di tutte le ricevute è molto importante.

Se la persona responsabile dell’incidente proviene dall’estero o sta guidando un’auto con targa straniera, si raccomanda di contattare il Fondo di garanzia svizzero. Quest’ultimo può determinare l’assicurazione di responsabilità civile responsabile sulla base della targa.

Il veicolo danneggiato viene portato all’officina indicata dal proprietario. Prima di proseguire con la riparazione, la vettura viene controllata da esperti in materia di assicurazioni. Inoltre, gli oggetti privati devono essere rimossi dal veicolo.

Qual è lo scopo di una rinuncia alla prescrizione?

Il riconoscimento della responsabilità civile è emesso dall’assicurazione di responsabilità civile dell’autore del reato per due anni. Può essere considerata come una sorta di garanzia. Allo scadere dei due anni, il riconoscimento della responsabilità si estingue senza intervento. Lo scopo della rinuncia alla prescrizione è quello di poter richiedere il rimborso delle spese relative alle conseguenze tardive dell’incidente ovvero spese mediche, interventi chirurgici, terapie a lungo termine o ausili.

Questo articolo è stato redatto in collaborazione con RoadCross Svizzera

Altri articoli su questo argomento:

Come comportarsi in caso incidente d’auto? 1e parte

Una riparazione eseguita a regola d’arte può salvare la vita

Non ci sono ancora commenti.