Caro dr. AMAG,

quando voglio mettere in moto la mia vettura e il passeggero non si è ancora allacciato la cintura, una spia inizia a lampeggiare sul cruscotto e viene emesso un forte segnale acustico. Tuttavia, questo succede anche quando mia moglie appoggia la borsa (spesso decisamente pesante) sul sedile posteriore. Come funziona questo sistema di avviso?

Gentile lettore,

grazie per la tua domanda. In Svizzera vige l’obbligo di allacciare la cintura in auto dal luglio 1981. Il principio della cintura a tre punti è sempre lo stesso, ma è la tecnologia alla base ad aver visto numerosi sviluppi. Ad esempio per quanto riguarda la fibbia: quando la cosiddetta linguetta di chiusura, ovvero la «spina» della cintura, viene inserita nella fibbia, una molla viene spinta verso il basso facendo entrare in contatto due sensori. Di conseguenza, viene inviata una notifica che segnala che il passeggero si è allacciato la cintura.

I veicoli più moderni sono in grado di rilevare la presenza di un passeggero su un sedile tramite i cosiddetti «sensori di occupazione del sedile». Non è raro che queste vetture siano costituite da tessuti spessi provvisti di sensori di pressione e incorporati nel sedile. Tali sensori rilevano se il sedile è vuoto, se vi si trova sopra qualcosa e come è distribuito il peso. Talvolta sono in grado di rilevare o addirittura misurare il peso. Di conseguenza può naturalmente succedere che anche una borsa venga scambiata erroneamente per un passeggero. Le relative informazioni vengono poi confrontate con le notifiche delle fibbie e inoltrate direttamente al cruscotto, quindi al conducente, e all’airbag. Nel caso di alcuni marchi, come ad esempio Audi, se la cintura non risulta allacciata, l’airbag si apre solo al 60 percento, corrispondente al primo livello.

Se la vettura è provvista di un modulo chiamate d’emergenza, le informazioni relative alla cintura sono molto importanti. Nel caso in cui la chiamata d’emergenza venga effettuata tramite il modulo, la centrale d’emergenza viene informata direttamente anche in merito al numero di passeggeri a bordo.

Queste misure di sicurezza hanno uno scopo ben preciso: in caso di collisione, una persona senza cintura viene scaraventata in avanti molto più velocemente di un passeggero con la cintura allacciata. Si tratta di frazioni di secondo di cui l’airbag avrebbe bisogno per aprirsi. Potrebbe quindi succedere che la persona senza cintura finisca per sbattere contro un airbag semiaperto (che attenuerebbe l’impatto con la stessa efficacia di un panno appeso) o che il rivestimento dell’airbag, con la sua velocità di apertura pari a 300 chilometri orari, venga scaraventato contro il viso del passeggero, provocandogli gravi ferite e bruciature.

La spia che hai citato, facendo l’esempio della borsa di tua moglie, ha la sua importanza. Anche quando nessuno si trova sul sedile è necessario prestare particolare attenzione. Infatti, in caso di collisione, qualsiasi oggetto non fissato all’interno della vettura rappresenta un vero e proprio pericolo. Anche una borsa apparentemente innocua.

Buon viaggio!


Altri articoli del blog sull’argomento:

Dott. AMAG: Il motore si surriscalda… e ora?

Dott. AMAG: Come funziona il sistema di rilevamento della stanchezza alla guida?

Dott. AMAG: Come vengono transportate le biciclette elettriche?

Dott. AMAG: Quali misure di precauzione è bene adottare per il transporto di animali domestici in auto?

Dott. AMAG: In che modo un veicolo misura la temperatura esterna?

Dott. AMAG: Come faccio a controllare la pressione degli pneumatici?

Dott. AMAG: Come faccio a rabbocare lolio motore?

Dott. AMAG: Quali norme della circolazione stradale vengono introdotte nel 2019?

Dott. AMAG: Le auto elettriche non possono essere utilizzate in inverno?

Dott. AMAG: Quando devo accendere i fari fendinebbia?

Il dott. AMAG

Sul blog di AMAG, il «dott. AMAG» risponde alle domande riguardanti l’automobile. Domande quali, ad esempio, come trattare i rivestimenti dei sedili, il trasporto di animali domestici e anche come comportarsi in caso di panne.

Hai una domanda per il dott. AMAG? Inviala a: social.media@amag.ch

Non ci sono ancora commenti.