Cristina, raccontaci un po’ del tuo percorso professionale.

Ho radici spagnole e sono cresciuto nel «Rüebliland» (cantone Argovia), dove ho anche frequentato la scuola. Dopo un apprendistato commerciale, sono andata prima in Inghilterra e poi nella Svizzera francese per imparare le lingue. Sono rimasta bloccata a Losanna e ho lavorato alla Philipp Morris per diversi anni. Dopo una parentesi all’agenzia pubblicitaria Michael Conrad & Leo Burnett a Francoforte sul Meno, sono tornata nella Svizzera tedesca nel 1998. Qui la mia carriera mi ha portato attraverso varie agenzie pubblicitarie per finire nell’industria automobilistica, dove ho iniziato nel 2005 alla General Motors come Specialist Advertising. Dopo otto anni, ho deciso di prendermi una pausa più lunga e ho viaggiato da sola attraverso l’India del nord e del sud. Lì sono entrata in contatto con lo yoga e l’ayurveda, che mi hanno subito affascinato ed eccitato. Ancora oggi pratico entrambi molto attivamente. In India, come donna che viaggiava da sola, ho sperimentato molta disponibilità e apertura e porto con me solo ricordi positivi di questo periodo. Dopo il mio ritorno, sono rimasta fedele all’industria automobilistica e ho iniziato come specialista della comunicazione per MINI Switzerland presso BMW Switzerland. Nel 2018, mi è stata data l’opportunità di assumere la posizione di Marketing Coordinator Van presso Mercedes-Benz Svizzera, che alla fine mi ha portato ad AMAG Leasing nel dicembre 2020.

Come ha vissuto i suoi primi 100 giorni in AMAG?

Il mio inizio al lavoro era ancora pesantemente influenzato dalla pandemia di Corona ed era una sfida trovare la mia strada da solo e dall’ufficio di casa. Mi è sicuramente mancato l’ambiente sociale e lo scambio. È stato certamente utile il fatto che ho ricevuto un programma di induzione sistematico e che tutti i colleghi sono stati molto disponibili. Un altro ostacolo per me era che ero un cambio di carriera e non conoscevo affatto l’industria della finanza e del leasing. Perciò, appena è stato possibile, ho fatto rete con il maggior numero possibile di persone in ufficio per capire ancora meglio l’ambiente e il lavoro.

Su Cristina Rodriguez

Persona: Cristina Rodriguez, over 50

Funzione: Marketing Manager, AMAG Leasing
Interessi e hobby: Viaggiare (ama viaggiare da sola)
Cuoca e padrona di casa appassionata
Yoga, ayurveda
Immersioni

Ti sei riorientata di nuovo a più di 50 anni – come ti sei assicurata la tua occupabilità e quali esperienze hai fatto sul mercato del lavoro?

Non credo che a 50 anni tu abbia di più o meno possibilità sul mercato del lavoro. Alla fine, sono le giuste qualifiche e l’esperienza che contano. Non stavo cercando attivamente, ma poi ho visto l’interessante posto di lavoro da AMAG, ho fatto domanda e sono stata prontamente assunta. Dal mio punto di vista, è molto importante coltivare attivamente la propria rete, istruirsi regolarmente, essere aperti alle novità e avere un atteggiamento di base positivo. Sono membro dello Swiss Marketing Club da anni e sono coinvolta nel consiglio di amministrazione. Questo mi ha permesso di costruire un’ampia rete in cui le persone possono scambiare idee e accedere ad argomenti che altrimenti non sarebbero possibili.

Che consiglio darebbe ad altri al di sopra dei 50 anni sul mercato del lavoro?

Come già detto, è importante tenere gli occhi e le orecchie aperte, coltivare la propria rete e cogliere le opportunità che si presentano. La formazione continua e la conoscenza delle ultime tendenze e tecnologie dovrebbero anche essere una cosa ovvia. Conosco persone nel mio ambiente che non hanno continuato la loro istruzione dopo il loro apprendistato. Poi diventa piuttosto difficile quando ci si deve improvvisamente riorientare a questa età.

Non ci sono ancora commenti.