Viaggiare con un’auto elettrica è saggio, ma non necessariamente eccitante.
Falso. La guida è addirittura molto dinamica perché a differenza delle auto con motore a scoppio, qui la coppia è disponibile subito alla partenza. Inoltre, per via della propulsione pressoché silenziosa, viaggiando su un’auto elettrica si ha la sensazione di volteggiare con leggerezza.

Le auto elettriche necessitano di molto tempo per la ricarica.
Falso. Presso le colonne di ricarica rapida, come quelle messe a disposizione da AMAG nel quadro del progetto EVite, ricaricare la batteria all’80% della sua capacità richiede appena mezz’ora. E spesso non è nemmeno necessario: con l’uso quotidiano la carica accumulata scende raramente sotto il 30%.

Il motore elettrico frena il veicolo.
Vero. Il recupero di energia durante la guida può frenare l’auto. In situazioni di pericolo però il normale freno a pedale offre un’ulteriore sicurezza.

Cellulari spenti! Potrebbero interferire con il sistema elettronico.
Falso. Nell’auto elettrica nessuno deve rinunciare al suo smartphone. Tutti i componenti conduttori di corrente elettrica sono isolati dall’abitacolo.

In caso di incidente i passeggeri potrebbero prendersi la scossa.
Falso. Se si dovesse perdere il controllo dell’auto, intervengono diversi sistemi di sicurezza che interrompono immediatamente la corrente elettrica. Inoltre, la tensione delle singole celle della batteria è comunque inferiore a quattro Volt e pertanto non pericolosa.

I proprietari di un’auto elettrica non devono temere la perdita di valore tipica dei cellulari con i loro accumulatori di rapida obsolescenza.
Vero. Anche le auto elettriche fanno uso delle diffusissime batterie agli ioni di litio, ma la tecnologia è così sviluppata che Volkswagen può permettersi di concedere una garanzia di otto anni sull’accumulatore. In questo lasso di tempo si compiono migliaia e migliaia di ricariche.

Mai ricaricare se piove! La corrente e l’acqua non vanno d’accordo.
Falso. Si può ricaricare l’auto quando si vuole, con qualsiasi condizioni meteorologiche. La batteria e la parte elettronica sono protette. Il collegamento con la spina della corrente è comunque perfettamente ermetico e compatto e non lascia penetrare acqua.

Le auto elettriche non sono indicate per i pendolari perché hanno un’autonomia limitata.
Falso. I veicoli elettrici hanno un’autonomia di 160 chilometri e oltre. In base ad alcuni studi è stato appurato che l’80% di tutti i conducenti non percorre nemmeno 50 km al giorno — che si tratti di pendolari o viaggiatori regolari.

Ulteriori informazioni
www.evite.ch 
www.lemnet.org (inglese)

Attualità e retroscena dall’universo dell’auto. Abbonatevi subito.

Non ci sono ancora commenti.