Il repertorio fotografico di AMAG si rinnova. Per suscitare emozioni positive le immagini devono essere credibili e autentiche. Ecco perché nel nuovo repertorio fotografico AMAG i modelli sono gli stessi collaboratori dell’azienda.

È credibile usare un fotomodello come meccanico d’auto, anche se non ha mai alzato il cofano di un motore?  La risposta è chiara: no. Per questo motivo abbiamo deciso che per il nuovo repertorio fotografico di AMAG utilizzeremo veri professionisti: i collaboratori. Saranno loro i protagonisti del nuovo universo visivo di AMAG e verranno fotografati in situazioni quotidiane, dando priorità all’autenticità e alle emozioni positive. L’obiettivo primario è la naturalezza. Le auto saranno impiegate in base al contesto e avranno un ruolo secondario, in virtù del principio «l’individuo al centro».

 

Den AMAG Models hat es sichtlich Spass gemacht.

Un truccatore prepara e veste i modelli/collaboratori AMAG. Per molti di loro, come Ghani Riesen, apprendista carrozziere verniciatore, si tratta di un’esperienza del tutto nuova.

Professionisti sotto i riflettori
Si investe molto tempo nella ricerca dei modelli/collaboratori AMAG adatti e nell’istruire sia loro che i truccatori e i fotografi in modo da trasmettere l’idea di come dovranno apparire le immagini. Le istruzioni però non devono limitare i soggetti fotografati nel loro operato, perché le immagini devono scaturire da momenti autentici e imprevisti. Il nostro principio: massima naturalezza possibile e divertimento sul lavoro. Fedeli a questo principio vengono impiegati solo colori caldi e saturi, in grado di creare un’atmosfera gradevole. Vogliamo quindi evitare sistematicamente luce artificiale, composizioni innaturali di elementi e ritocchi di colore.

 

Es standen AMAG Mitarbeitende vor der Linse und gaben für das perfekte Bild alles.

Davanti all’obiettivo i collaboratori AMAG si sono impegnati al massimo per creare l’immagine perfetta.

I dettagli fanno la differenza
Una volta che le scene da fotografare sono chiare, si va alla ricerca della location. A questo proposito vanno considerati molti fattori; ad esempio, se si vuole effettuare un servizio fotografico invernale, è assolutamente necessario compiere un sopralluogo con il fotografo:

  • C’è abbastanza neve?
  • Si possono trasportare i veicoli, le persone, le fotocamere, ecc. senza grandi problemi alla location?
  • Si è in possesso dei permessi necessari?
  • La luce naturale dà luogo a effetti di luce corretti?
  • Quali sono le condizioni della location (contesto, ambientazione)?
  • Le condizioni meteo sono adatte?
  • Ecc.
Darko Bilic, Automobil-Fachmann in der AMAG Autowelt Zürich. Das Ergebnis des Shootings lässt sich sehen.

Darko Bilic, meccanico di manutenzione per automobili presso l’Autowelt Zürich. Il risultato del servizio fotografico si vede da sé.

Perché le immagini sono importanti?
Nello studio «Psychologie der Markenführung» (Psicologia del brandig), gli autori Florack, Scarabis e Primosch (2012) sostengono che oltre l’80 percento delle informazioni viene percepito tramite stimoli visivi. Spesso alle immagini viene attribuito un contenuto di verità superiore a quello attribuito alla parola scritta. Il marchio aziendale, il «corporate brand», si costruisce e rafforza dalla concomitanza di più fattori. Uno di questi è il linguaggio visivo. Le immagini dell’azienda devono essere incisive e trasmettere ai gruppi target i messaggi sull’azienda in modo comprensibile. Clienti, partner, media, autorità, ecc. devono identificarsi con i messaggi veicolati dalle immagini e dare fiducia all’azienda. Se riusciamo in questo intento, anche i nostri prodotti e servizi riceveranno la stessa fiducia (cosidd. «effetto transfer»). Molte imprese svizzere come Nestlé, La Posta o Coop se ne sono rese conto.

 

Der Fotograf rückt Georgios Xanthopoulos, Automechaniker VW Werkstatt, ins richtige Licht (Location: AMAG Autowelt Zürich, Shooting «Werkstatt»).

Il fotografo mette sotto la luce giusta Georgios Xantopoulos, meccanico d’auto presso l’officina Volkswagen (location: AMAG Autowelt Zürich, servizio fotografico «Officina»).

Perché le immagini di AMAG rafforzano il nostro marchio?
In tempi frenetici come i nostri è importante per un’azienda distinguersi dalla massa affermando una propria identità unica, la corporate identity e il corporate design (CI/CD). Questo dipende tra l’altro dal fatto che negli ultimi 50 anni la qualità dei prodotti e dei servizi è migliorata notevolmente e che le caratteristiche tecnico-materiali dei prodotti dei vari marchi si distinguono poco (o quasi per niente) tra loro. Di conseguenza, le aziende devono distinguersi dalla concorrenza sul piano intellettivo-emozionale. Per farlo è indispensabile
dare vita a un linguaggio visivo molto ben studiato e specifico dell’azienda.

 

A quanto pare i modelli di AMAG si sono divertiti molto.

Ein Bild sagt mehr als tausend Worte. Der Vertragsabschluss darf für den Bereich Sales nicht fehlen.

Un’immagine dice più di mille parole. Per il settore «Sales» non può mancare il momento della stipula del contratto.

Non ci sono ancora commenti.