Heinz Karrer, presidente di economiesuisse, ha inaugurato l’evento con una relazione finalizzata a sollevare alcuni spunti di riflessione sulla gestione delle crisi e dei contatti con la stampa. Oltre a condividere le esperienze accumulate nel corso della sua carriera professionale, Karrer ha riferito anche delle situazioni verificatesi in Intersport, Axpo ed economiesuisse.

Karrer

Heinz Karrer ha sottolineato in tutti gli esempi di aver appreso lezioni molto semplici e basilari durante le rispettive crisi quattro:

1. Se subentra una crisi, va immediatamente posta l’attenzione sull’organizzazione chiamata a gestire la crisi. Allo stesso tempo occorre assicurare che l’attività quotidiana possa proseguire regolarmente, se non addirittura meglio del solito. È importante accettare che la gestione della crisi possa trasformarsi nella mansione principale.

2. In caso di crisi, la comunicazione è un compito che spetta al capo, e non è possibile delegarlo. Sebbene tenore, tempistiche, contenuti e altri dettagli vadano concordati con gli esperti, alla fine è sempre il capo a «doverci mettere la faccia» e a presentarsi ai microfoni.

3. È richiesta una capacità di resistenza sul lungo periodo, in modo particolare perché le crisi, come nello sport d’élite, implicano sovente la necessità di doversi spingere fino ai propri limiti. Si consiglia pertanto di prevedere ogni tanto una pausa per riposarsi e ricaricare le pile.

4. Infine, una regola molto semplice: dire quello che si fa, e fare quello che si dice. Durante le crisi, le dichiarazioni e le azioni intraprese vengono osservate molto attentamente. Il miglior asso nella manica per gestire le crisi è la credibilità.

Podium

Dopo questa relazione interessante e vivace, l’argomento è stato approfondito con Morten Hannesbo in un’apposita tavola rotonda. Il CEO di AMAG ha confermato quanto esposto da Heinz Karrer e ha aggiunto le proprie esperienze, soprattutto quelle raccolte lo scorso anno con l’abolizione del tasso di minimo cambio con l’euro e con l’attuale vicenda dei motori diesel. Hannesbo ha poi ribadito l’importanza per le aziende colpite da una crisi di non perdere la propria credibilità e di assumersi la responsabilità nei confronti dei clienti.

 

Attualità e retroscena dall’universo dell’auto. Abbonatevi subito.

 

Non ci sono ancora commenti.