Caro dott. AMAG,
alle basse temperature, la batteria del cellulare in parte non tiene per nulla la carica perché non sopporta il freddo. Siccome le auto elettriche vengono alimentate da batterie, mi chiedo se possano essere utilizzate quando fa molto freddo.  

Caro lettore del nostro blog,

non possiamo darti torto, l’inverno dà parecchio filo da torcere alle batterie delle auto elettriche: le batterie non sono solo il motore che spinge l’auto, ma assolvono anche ad altre funzioni, ad esempio riscaldare l’abitacolo oppure sbrinare il parabrezza. Il fatto che la batteria possa raggiungere i propri limiti ha una spiegazione di natura fisica: a differenza del caldo, il freddo rallenta le reazioni chimiche. Alle basse temperature, il liquido che trasporta le particelle di ionio elettricamente cariche facendo fare loro la spola fra polo positivo e polo negativo è più denso e in quanto tale riesce a condurre una carica minore. Di conseguenza, diminuisce la tensione nella batteria. E per compensare questa diminuzione bisogna aumentare la corrente – in questo modo, la batteria si scarica più rapidamente.

E ora passiamo alla sua domanda: il freddo può impedire a un’auto elettrica di funzionare? Una possibilità esclusa, soprattutto alle nostre latitudini. In questo servizio trovi alcune testimonianze su questo argomento. È tuttavia molto probabile che con il freddo l’autonomia dei veicoli elettrici si riduca rispetto alle stagioni calde.

Qui di seguito trovi alcuni consigli che ti aiutano a risparmiare energia al volante:

  • Togliere il ghiaccio sul lunotto e sul parabrezza con un raschietto, al posto di utilizzare lo sbrinatore elettrico
  • Accendere il riscaldamento dei sedili solo all’inizio, poi spegnerli
  • Parcheggiare l’auto in garage
  • Guidare con la modalità «Eco» (che – dobbiamo aggiungere – favorisce anche la trazione in condizioni di strada coperta da neve e ghiaccio, dal momento che il profilo «Eco» riduce anche la potenza erogata dal motore)
  • Per il riscaldamento, impostare la ventola sul livello più basso

Quando non si accende il riscaldamento si è immediatamente tentati di vestirsi belli caldi anche per i viaggi in auto. Ciononostante, indossando giubbotto e maglione dobbiamo fare attenzione, perché già quei pochi centimetri di spessore in più dei capi d’abbigliamento invernali possono ridurre significativamente l’efficacia delle cinture di sicurezza.

Fra l’altro, Volkswagen utilizza uno scambiatore di calore per riscaldare l’abitacolo. Questo scambiatore utilizza il calore dell’aria circostante e il calore generato dai componenti del gruppo motopropulsore, alleggerendo così la batteria.

Auguri di buone feste!


Altri articoli del blog sull’argomento:
Il dott. AMAG spiega: come si ripara un sedile per Auto?
Il dott. AMAG spiega: Quando devo accendere i fari fendinebbia?


Maggiori informazioni sull’elettromobilità

Dott. AMAG

Sul blog di AMAG, il «dott. AMAG» risponde alle domande riguardanti l’automobile. Domande quali, ad esempio, come trattare i rivestimenti dei sedili, le leggi che disciplinano i ganci di traino e anche come comportarsi in caso di panne.

Hai una domanda per il dott. AMAG? Inviala a: social.media@amag.ch

Non ci sono ancora commenti.