Venerdì 29 settembre 2017 Lukas Gähwiler ha relazionato sugli intensi sviluppi dell’industria bancaria in Svizzera. Negli ultimi anni vari avvenimenti, tra cui la crisi del franco, hanno avuto ripercussioni su molte aziende svizzere, ma grazie a un contesto generale buono e a collaboratori affidabili, si è riusciti ad ammortizzare il colpo. Lukas Gähwiler ha inoltre sottolineato che in simili momenti di crisi è importante pensare e agire insieme e non assumere l’atteggiamento del «grande contro piccolo».

Luka Gähwiler parla sugli intensi sviluppi dell'industria bancaria

Luka Gähwiler parla sugli intensi sviluppi dell’industria bancaria

Dello stesso parere si è dichiarato Morten Hannesbo, CEO di AMAG, il quale ha aggiunto che se un’azienda attraversa una crisi, a esserne maggiormente coinvolti sono soprattutto i collaboratori attivi sul fronte, che pertanto vanno supportati quanto più possibile. Inoltre – ha aggiunto – sarebbe importante tenere sempre presente che ogni crisi finisce e che un’azienda non può che uscirne più forte.

Quattro fattori importanti

Lukas Gähwiler ha nominato quattro fattori che influenzano non solo il settore bancario ma anche altri settori aziendali. Secondo lui si tratterebbe di questi importanti aspetti:

  1. contesto (macro)economico
  2. digitalizzazione
  3. regolamentazioni
  4. demografia

In concreto – ha proseguito Gähwiler – questo significa per la Svizzera che si deve mantenere l’attrattività della piazza. Per via del suo sistema politico, la Svizzera ha certamente molti vantaggi, ma al contempo è necessario continuare a rafforzare e migliorare il Paese come piazza economica. Questo avviene soprattuto promuovendo un diritto del lavoro liberale e un buon sistema formativo, ma anche attraverso condizioni fiscali attraenti, una buona infrastruttura e regolamentazioni moderate.

Morten Hannesbo, Lukas Gähwiler e Nik Hartmann durante la conversazione

Morten Hannesbo, Lukas Gähwiler e Nik Hartmann durante la conversazione

Gähwiler ha concluso il suo intervento sottolineando che nell’attuale era digitale, in un’azienda non devono mancare i valori tradizionali. Per lui, come per Morten Hannesbo, le tradizioni sono positive se trasmettono valori ed esperienza. Entrambi hanno convenuto che la ricetta del successo è un’azienda agile, che sappia muoversi nel volubile momento storico di oggi, ma al contempo non dimentichi le proprie radici.

Attualità e retroscena dall’universo dell’auto. Abbonatevi subito.

Non ci sono ancora commenti.