Felix sta andando a prendere all’aeroporto i suoi genitori di ritorno dalle vacanze. Con la coda dell’occhio vede che la sua ragazza gli ha appena mandato un messaggio su Whatsapp. Forse vuole fare pace dopo la discussione di prima? Si mette rapidamente un altro cioccolatino in bocca prima di prendere il cellulare per leggere il messaggio. E va a sbattere.

La distrazione durante la guida è una delle cause più frequenti di incidenti sulle strade svizzere. Più o meno si può distinguere in quattro tipi:

1. Distrazione visiva durante la guida di un’auto
Può essere rappresentata da cartelloni pubblicitari sul ciglio della strada, da una moltitudine di segnali stradali diversi, dal computer di bordo o dal cellulare.

2. Distrazione acustica durante la guida
Le distrazioni acustiche includono musica ad alto volume, audiolibri, un cellulare che squilla, un passeggero o bambini in macchina. A queste si aggiungono i rumori dall’esterno, provenienti ad esempio da clacson, cantieri stradali o veicoli di soccorso.

3. Distrazione cognitiva durante la guida
Le distrazioni cognitive sono i pensieri. Felix, ad esempio, è distratto dal litigio con la sua ragazza perché sta ancora pensando alla discussione. Problemi personali o professionali, stress e circostanze simili pregiudicano la concentrazione durante la guida. (Che influenza ha la routine sulla nostra guida?)

4. Distrazione motoria durante la guida
Felix è interessato da distrazioni motorie quando mangia un cioccolatino, prende il cellulare o aziona il computer di bordo.

Queste situazioni possono verificarsi singolarmente o in combinazione e la concomitanza delle quattro ne aumenta la pericolosità. Scrivere «in fretta» un SMS per 5 secondi a 50 km/h significa coprireuna distanza di 70 metri a occhi chiusi, senza contare che una distrazione alla guida estende il tempo di reazione di almeno un secondo, che alla velocità di 100 km/h equivale a 30 metri.

Alcune distrazioni potenziali durante la guida possono essere evitate o almeno ridotte. Ecco alcuni suggerimenti:

 

  • Controllate il percorso: dove potrebbero formarsi code, quali sono le alternative? Dove è meglio organizzare le pause? Dove e come mangiare?

  • Inserite la destinazione nel navigatore e selezionate il percorso.

  • Impostate la playlist o la stazione radio preferite o inserite il CD desiderato. Il volume della musica non deve superare il livello di rumore del rumore del traffico.

  • Organizzate attività per i bambini.

  • Impostate il cellulare sulla funzione «Non disturbare durante la guida» oppure spegnetelo e mettetelo fuori portata. Se necessario, potete effettuare chiamate con l’impianto vivavoce dell’auto, cercando tuttavia di evitare le conversazioni troppo coinvolgenti sul piano emotivo.

  • Controllate che il carico sia ben fissato.

  • Indossate indumenti comodi, Togliete la giacca, mettete scarpe chiuse di buona fattura.

  • Per la cura del corpo, ad esempio per truccarvi, spazzolarvi i capelli o torturarvi i brufoletti, avete a disposizione il bagno di casa vostra.

  • Informatevi sulle funzioni dell’auto: dov’è cosa?

  • Quali sistemi di assistenza sono disponibili e attivati? C’è un sistema di rilevamento della stanchezza? L’assistente per il mantenimento della corsia interviene? Sono presenti sensori di parcheggio davanti e dietro?

  • Se necessario, configurate il cellulare e accoppiatelo con l’auto. Per organizzarvi in modo ottimale, testate in anticipo le funzioni che pensate di usare, come la musica e la telefonia.

  • Regolate il sedile e tutti gli specchietti.

  • Se avete un passeggero, incaricatelo di occuparsi, ad esempio, di musica, navigazione e aria condizionata.

  • Fate pause regolari e sgranchitevi le gambe insieme a tutti i passeggeri.

  • Fate coincidere le pause per fumatori con le pause di guida. La caduta di una sigaretta o di cenere può causare non solo brutte bruciature, ma anche pericolose distrazioni durante la guida.

  • Se cade un oggetto, lasciatelo dov’è fino alla sosta successiva o affidate la ricerca al passeggero.

Mangiare, bere e telefonare con un impianto di vivavoce durante la guida non è generalmente vietato in Svizzera, ma la dimostrazione di una tale distrazione in caso di incidente può comportare un inasprimento della sanzione nonché il rifiuto dell’assicurazione di pagare l’intero importo.

Ma la distrazione non rappresenta un rischio enorme solo per i guidatori: i pedoni camminano totalmente concentrati sullo schermo del loro cellulare mettono in pericolo sé stessi e gli altri utenti della strada. Anche l’ascolto della musica in cuffia è rischioso per pedoni e ciclisti. Spesso ci affidiamo al nostro udito molto più di quanto pensiamo, ritenendo di poterci accorgere di un veicolo in arrivo anche senza dover per forza guardare. Ma le cose cambiano con le auto elettriche, appena udibili poiché prive di un motore che ne riveli acusticamente la presenza. Pertanto tutti i modelli che, a partire da luglio 2019, ottengano l’omologazione del tipo, dovranno essere muniti di un segnale acustico, qualora viaggino a velocità inferiori a 20 km/h.

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con RoadCross Svizzera.

Ulteriori informazioni:

Help Line RoadCross Svizzera
UPI, Disattenzione e distrazione

Relazione SINUS 2018

 

Non ci sono ancora commenti.