Caro dott. AMAG,

io e mio marito abbiamo guidato per tutta la vita auto familiari con motore diesel o a benzina. Il nostro veicolo attuale ha ormai una certa età, pertanto vorremmo sostituirlo prossimamente. Ma la situazione non appare più così semplice come prima, oggi infatti vi è un’ampia gamma di alternative, come le auto ibride ed elettriche. Quale tipo di motore è più adatto a noi? Quali aspetti dobbiamo tener presenti?

Gentile lettrice,

molti e molte conducenti, che per tutta la vita hanno guidato un veicolo diesel o a benzina, per l’acquisto di un nuovo mezzo oggi trovano effettivamente a disposizione una scelta ben più ampia di nuovi motori. A riguardo domina senza dubbio l’elettrificazione, dal momento che l’era dei motori a combustione sembra avere ormai una data di scadenza. Ma prima di decidersi, occorre fermarsi un attimo a riflettere sul proprio profilo di guida e l’impiego abituale che si fa della propria vettura. Quanto utilizziamo l’auto? Con quale frequenza? Percorriamo tragitti lunghi o brevi? Abbiamo una possibilità di ricarica a disposizione a casa o al lavoro? Tutti questi sono fattori determinanti, in base ai quali i diversi tipi di motore risultano essere più o meno adatti, posto che tutti ora come ora presentano vantaggi e svantaggi. Ecco una panoramica delle tre alternative più diffuse ai motore diesel e benzina.

Auto elettrica (BEV)

Le auto completamente elettriche sono ormai del tutto idonee all’uso quotidiano, soprattutto per tragitti brevi e medi. Inoltre, la scelta di modelli nell’ultimo periodo è cresciuta rapidamente. Guidare veicoli completamente elettrici è divertente, non produce vibrazioni o rumori e offre un’accelerazione degna di nota già a vettura ferma. Il comfort di guida e lo sviluppo della potenza sono ottimi. Inoltre, le auto puramente elettriche non producono emissioni a livello locale e sono particolarmente green se viene impiegata la corrente ecologica. Se poi si ha la possibilità di ricaricare la batteria a casa o presso il luogo di lavoro, la corrente elettrica risulterà particolarmente conveniente.

Le auto elettriche non utilizzano i cambi tradizionali e non hanno l’impianto di scarico. Di conseguenza, rispetto a un motore a combustione presentano un minor numero di componenti e pezzi soggetti a usura. Inoltre, i freni sono meno sollecitati, grazie al recupero dell’energia. Nel complesso quindi le vetture elettriche sono più convenienti a livello di manutenzione.

Le auto elettriche soddisfano appieno le esigenze di chi guida soprattutto in ambito regionale e solo di rado percorre tragitti più lunghi. La cosa migliore è disporre di una soluzione di ricarica a casa o sul posto di lavoro. Se invece si programma un viaggio di 300-400 chilometri o più, sarà necessario un pizzico di organizzazione per la ricarica. Ma anche la rete di stazioni di ricarica pubbliche è in costante crescita.

Auto ibrida plug-in (PHEV)

Le auto con tecnologia ibrida plug-in hanno a bordo un motore a combustione al quale si aggiunge un motore elettrico alimentato mediante una batteria con la corrente della presa elettrica. Questa doppia propulsione rende il veicolo più adatto a percorrere lunghi tragitti e risolve i timori circa l’autonomia. I tragitti brevi possono essere percorsi con un veicolo ibrido plug-in in modalità puramente elettrica e, quindi, a zero emissioni a livello locale, mentre per i viaggi più lunghi viene attivato il motore a combustione. In autostrada o per accelerazioni rapide, i due motori lavorano insieme come sistema singolo.

Che cos’è un mild hybrid?

Molte auto con motori a combustione oggi sono provviste anche di un elemento di propulsione elettrico. Questo sistema, chiamato mild hybrid, serve a supportare e incrementare le prestazioni del motore a combustione. La batteria non può essere caricata esternamente, viene invece alimentata con l’energia di frenata, tramite il cosiddetto recupero. La potenza elettrica aggiuntiva viene quindi sfruttata in automatico alla partenza e durante forti accelerazioni.

Un’ibrida plug-in riesce a percorrere 30-50 km in modalità puramente elettrica, un’autonomia solitamente sufficiente per tragitti brevi in città e per recarsi al lavoro. Dal momento che la batteria è nettamente più piccola rispetto a un veicolo puramente elettrico, è molto più rapida da ricaricare.

I veicoli ibridi plug-in sono la soluzione adatta per tutti coloro che non percorrono quotidianamente oltre 50 chilometri ma che affrontano con una certa frequenza anche tragitti più lunghi. Questo purché si abbia la possibilità di ricaricare la batteria a casa o al lavoro e che si ricarichi il veicolo con regolarità, altrimenti si viaggerà prevalentemente con il motore a combustione, perdendo così il vantaggio offerto dalle ibride plug-in. In tal caso, sarebbe invece meglio scegliere un veicolo diesel o a benzina.

Auto ibrida a gas (CNG)

Le auto con motore a gas esistono già da qualche tempo, ma non si sono mai affermate davvero, anche se costituiscono un’ottima soluzione in termini di ambiente e costi. I veicoli a gas sono alimentati con gas naturale o biogas (Compressed Natural Gas, CNG) e benzina. In base al volume del serbatoio, il sistema passa in automatico dal gas alla benzina senza che il passaggio venga percepito. Per ciò che riguarda prestazioni e sensazione di guida, le auto ibride a gas sono comparabili ai veicoli con motore a combustione.

Le auto con motore a gas sono adatte all’uso quotidiano e più ecologiche a livello locale quando utilizzate con la propulsione a gas. In quanto ad autonomia battono i veicoli puramente a benzina. Tuttavia la questione del rifornimento nel caso del gas non è tutta rose e fiori. La situazione migliore sarebbe abitare o lavorare nei pressi di un distributore con stazione per il gas o passarvi davanti sulla strada per il lavoro.

Le auto ibride a gas si rivolgono a chi vuole viaggiare in modo più ecologico rispetto a un veicolo a benzina o diesel, ma non intende ancora passare alla mobilità elettrica.

Come vedi, esiste una soluzione ideale per qualsiasi esigenza. Vi consiglio di testare i vari modelli con un giro di prova, soprattutto le auto elettriche, che sapranno di certo stupirvi. Vi saluto e vi auguro buon divertimento e una guida sempre sicura!


Altri articoli del blog sull’argomento:

Dott. AMAG: Che cos’è WLTP?

Dott. AMAG: Perché riparare i danni causati dalla grandine all’auto?

Dott. AMAG: Cos’è il cambio DSG?

Dott. AMAG: Come funziona il Keyless Access dell’auto?

Dott. AMAG: Come si pulisce l’impianto di climatizzazione dell’auto?

Dott. AMAG: Come funziona il sistema di rilevamento della stanchezza alla guida?

Dott. AMAG: Quali misure di precauzione è bene adottare per il transporto di animali domestici in auto?

Dott. AMAG: Come faccio a rabbocare lolio motore?

Il dott. AMAG

Sul blog di AMAG, il «dott. AMAG» risponde alle domande riguardanti l’automobile. Domande quali, ad esempio, come trattare i rivestimenti dei sedili, il trasporto di animali domestici e anche come comportarsi in caso di panne.

Hai una domanda per il dott. AMAG? Inviala a: social.media@amag.ch

Non ci sono ancora commenti.