Di sicuro è capitato a tutti: quando arriva il momento di effettuare la manutenzione della propria vettura ci si reca nell’officina di fiducia per avere un’idea delle riparazioni e degli interventi necessari nonché delle spese da sostenere. Naturalmente può capitare che durante l’ispezione approfondita presso l’officina emergano altri lavori di riparazione e manutenzione da compiere. In tal caso, il garage contatterà immediatamente il cliente per telefono per informarlo degli ulteriori interventi e quest’ultimo dovrà decidere in brevissimo tempo se farli eseguire o meno, magari senza nemmeno capire del tutto di cosa si tratta se non dispone di conoscenze approfondite del settore.

Anche per le officine questa procedura risulta spesso problematica: «Quando si danno delle spiegazioni per telefono su tali argomenti possono nascere dei malintesi. Anche se ovviamente cerchiamo di utilizzare meno termini tecnici possibili ed esponiamo i costi in modo trasparente, può succedere che il cliente non capisca tutto o che si crei un fraintendimento», spiega Pasquale Ciardiello, responsabile dell’officina PP Autotreff a Wittenbach.

La nuova app semplifica la consulenza sul servizio di manutenzione del veicolo

Con l’app «Service Cam» messa a punto da Volkswagen, ora le officine che si occupano dei marchi AMAG (Volkswagen, Audi, SEAT, ŠKODA e Veicoli Commerciali VW) possono offrire più trasparenza ai clienti e scongiurare eventuali malintesi. Come funziona? Ve lo spieghiamo con un breve video:

Di fatto l’app viene utilizzata solo dalle officine; i clienti ricevono il video e la proposta d’ordine in tutta facilità sotto forma di link tramite e-mail o SMS. L’app «Service Cam» non comporta quindi alcun disturbo al cliente, ma gli offre anzi numerosi vantaggi.

Oltre a ricevere un’analisi digitale trasparente e immediata delle riparazioni necessarie, i clienti possono anche visualizzare chiaramente i costi dei singoli interventi e decidere con un clic quali effettuare.

Al cliente basta uno sguardo per vedere tutte le riparazioni e i relativi costi.

«Anche per quanto riguarda l’accettazione della vettura l’officina e il cliente risparmiano tempo, perché non è più necessario effettuare l’analisi preliminare immediatamente sul posto. Infatti, grazie all’impiego di Service Cam, il cliente potrà andarsene dopo aver lasciato le chiavi al meccanico e più tardi riceverà il video e la proposta d’ordine con tutte le informazioni in formato digitale», spiega Pasquale Ciardiello e aggiunge: «Con il video, l’utente capisce molto meglio cosa intende comunicare l’officina. Ecco perché le reazioni dei clienti sono assolutamente positive.»

Già 40 aziende usano l’app e presto ne seguiranno altre

La Svizzera è stata il mercato pilota in Europa per questo prodotto. Attualmente l’app è utilizzata da circa 40 partner AMAG in tutta la Svizzera, un numero destinato a salire ancora visto l’inizio decisamente promettente, con oltre 700 clienti che si sono visti recapitare l’ordine di manutenzione tramite Service Cam.

Reto Zehnder, Head of Aftersales Volkswagen, afferma: «Con questo nuovo servizio cambiamo il modo di comunicare con i clienti andando maggiormente incontro alle loro esigenze, perché anche nel settore automobilistico si aspettano ormai dei servizi digitali che assicurino comunque una comunicazione chiara e una consulenza personalizzata.»

Chi ha la possibilità di rendere così semplice il proprio servizio di manutenzione, non dovrebbe farsi scappare quest’occasione.


Altri articoli del blog sul tema:

AMAG Mobility Solutions – soluzioni di mobilità per complessi residenziali e sedi aziendali
Cerca Garage

Check-in nell’hotel delle ruote: immagazzinare comodamente ruote e pneumatici
Come faccio a rabboccare l’olio motore?
Assicurazione gratuita con Totalmobil!

 

Non ci sono ancora commenti.