È autunno e ci troviamo sulla strada che conduce allo spazio di coworking Westhive a Zurigo. Dall’autunno del 2018 il team del LAB, composto da circa 20 persone, lavora nelle immediate vicinanze dell’Hardbrücke di Zurigo. L’infrastruttura del Westhive è moderna e la reception è allo stesso tempo anche lo snack bar dell’edificio.

Alle 9.00 Jonas viene a prenderci proprio là, portandoci poi, al piano di sopra, nell’area presa in affitto dal LAB. Su questo piano il team lavora insieme ad altre start-up e a LAB di altre aziende. «La posizione centrale nel cuore di Zurigo ci permette di raggiungere velocemente aziende partner o le nostre start-up», ci spiega Jonas. L’ambiente ricorda un ufficio open space con molte nicchie e spazi in cui è possibile ritirarsi.

Aggiornamento in piedi
Ogni lunedì, alle 9.15, si svolge la riunione «stand-up» del team. I collaboratori del LAB si ritrovano infatti in una sala riunioni e in piedi, come rivela già il nome, si aggiornano a vicenda sullo stato dei progetti. I colleghi che lavorano in home office o che sono fuori sede vengono coinvolti mediante una videochiamata tramite MS Teams. «Da noi le persone sono spesso fuori sede. Qui ci viene data molta fiducia, consentendoci di svolgere il nostro lavoro anche da casa o da un altro posto.» A Jonas piace lavorare nel LAB non solo per questo motivo: durante la riunione del team presenta le esperienze fatte allo Swiss Economic Forum (SEF) a Montreux. In questa occasione, ha potuto seguire per AMAG l’evento «Next Gen» dove i giovani, per una settimana, hanno lavorato concentrandosi su un determinato argomento, in questo caso su nuove idee in fatto di mobilità. Jonas aveva preparato il compito «Come sarà il mondo della mobilità tra dieci anni?» e poi aiutato i giovani a sviluppare nuove idee. «È stato molto interessante vedere il modo in cui i giovani s’immaginano il futuro della mobilità. E spesso hanno avuto idee che già seguiamo nel LAB.»

Jonas mit Maske vor einem Laptop.

I colleghi partecipano alla riunione del team nel LAB anche tramite videochiamata. A causa del coronavirus vige l’obbligo della mascherina.

AMAG tra tradizione e innovazione
Chiediamo a Jonas come sia arrivato a scegliere proprio una traineeship presso AMAG. Jonas ha svolto la formazione presso la Scuola universitaria professionale della Svizzera nordoccidentale (FHNW), completandola con un master in economia aziendale e international management. Dopo ha lavorato presso i Servizi del Parlamento del Cantone di Zurigo e, in seguito, ha svolto un tirocinio presso una grande impresa di costruzioni. «Dopo aver lavorato presso un’autorità pubblica, volevo assolutamente conoscere anche il settore privato. Poco prima di finire il mio master ho trovato l’annuncio di AMAG e mi sembrava molto interessante poter conoscere, nell’arco di un anno e mezzo, tre diversi settori di un’azienda.»

Racconta di spostarsi prevalentemente con i mezzi pubblici o con la moto, ma che trova avvincenti le nuove forme di mobilità. «Quando sono stato nella Silicon Valley, negli Stati Uniti, sono rimasto affascinato dalle auto a guida autonoma. Ho visto che il settore automobilistico è in una fase di grande evoluzione e mi sembrava emozionante poter fornire il mio contributo.»

Per Jonas è evidente che il LAB offra ad AMAG un grande valore aggiunto: «La classica attività principale di AMAG, vendita di auto, riparazione e commercio di ricambi, viene integrata alla perfezione dal LAB grazie alle innovative soluzioni di mobilità. In questo modo AMAG può diversificarsi.» Grazie al know-how nei nuovi campi legati alla mobilità e all’agilità sul lavoro, il LAB è in grado di fornire risultati velocemente, cosa di cui beneficia tutto il gruppo AMAG.

Dall’abbonamento auto passando per i siti web fino alle newsletter
Durante lo stage nel LAB Jonas non ha avuto solo un ruolo di supporto, ma ha potuto anche svolgere autonomamente progetti tutti suoi. All’inizio ha potuto farsi un’idea di Clyde. La start-up appartiene interamente ad AMAG e l’idea che ne è alla base è stata sviluppata nel LAB. Nel frattempo Clyde agisce con un team proprio e si è stabilita all’ottavo piano del Westhive. Il modello aziendale di Clyde si basa sul modello di abbonamento auto, offrendo così un’alternativa all’acquisto di auto, al leasing o al noleggio. «Collaborare presso Clyde è stato eccezionale. Così ho potuto fare più esperienze nel settore SEO e aiutare a collocare meglio il sito web di Clyde.» SEO è l’acronimo di Search Engine Optimisation e descrive come migliorare il posizionamento dei siti web su Google.

«Un grande progetto è stata anche la realizzazione del sito web del LAB su www.amag-group.ch. Già prima che iniziassi la mia traineeship era chiaro che il LAB dovesse essere presente sul sito web. Durante i mesi trascorsi nel LAB ho poi potuto aiutare a definire e a coordinare i contenuti con i miei colleghi nel LAB. Ho scritto testi per il sito web, li ho fatti tradurre e li ho poi inseriti nel Content Management System.» Il sito web è stato attivato all’inizio di agosto del 2020. «È stato un momento bellissimo quando, finalmente, il lavoro di mesi è diventato visibile anche dall’esterno.»

Sorridere, prego!
Anche il pomeriggio riserva alcuni compiti interessanti. Per il sito web del LAB è infatti necessario scattare delle foto dei collaboratori. Jonas segue lo shooting fotografico e discute con il fotografo. I colleghi, uno dopo l’altro, raggiungono il quinto piano, dove ha luogo lo shooting fotografico, e si posizionano davanti alla macchina fotografica. Il lavoro procede velocemente, visto che il fotografo del Westhive non lo fa di certo per la prima volta. «Mi piace la varietà del mio lavoro e anche il fatto che non devo stare sempre al computer», ci spiega Jonas. Il fotografo gli manderà le foto e Jonas si occuperà poi della pubblicazione sul sito web.

Jonas controlla con il fotografo i ritratti per il sito web.

Jonas controlla con il fotografo i ritratti per il sito web.

Nuove forme di lavoro
Nel LAB si lavora secondo l’approccio UCD. Tale approccio mette il cliente in primo piano nell’ambito di nuovi sviluppi. Se con un nuovo prodotto o un nuovo modello aziendale non si riesce a soddisfare l’esigenza del cliente, non lo si porta avanti. «Prima conoscevo l’approccio UCD solo dai libri di testo. Qui nel LAB, invece, viene utilizzato concretamente e per me è eccezionale! Ora, quindi, mi chiedo sempre anche: in questo modo risolvo un problema del cliente o genero un valore aggiunto?»

Chiediamo a Jonas che cosa gli sia piaciuto di più nella prima stazione della sua traineeship e se ci sono stati anche momenti difficili. «L’highlight per me è stata la realizzazione del sito web del LAB, dove ho potuto apprendere moltissimo, dal project management passando per la comunicazione con gli stakeholder fino alla ricerca di testi e immagini nonché la redazione delle pagine.» Jonas non ha avuto momenti difficili, ma ci racconta che qualche volta è stata una piccola sfida il fatto di dover esprimere i temi complessi seguiti dal LAB in un linguaggio comprensibile a tutti. Ma per lui i vantaggi della traineeship prevalgono senza ombra di dubbio. «Ho imparato veramente tantissimo: ho potuto ampliare le mie conoscenze di marketing grazie alla SEO e alle campagne, fare esperienza nella realizzazione di un sito web e migliorare le mie competenze di project management. Posso solo consigliare vivamente a tutti il LAB come datore di lavoro. I colleghi sono tutti esperti nel loro campo e mi hanno trasmesso molto.»

Nell’inverno 2020, Jonas è entrato nella seconda stazione della sua traineeship presso il team Corporate Fleet Sales di AMAG Import. Gli auguriamo di continuare a riscuotere grandi successi e di trascorrere un periodo molto istruttivo presso AMAG!

Traineeship: che cos’è?

La traineeship è rivolta a chi ha concluso un master e permette, nell’arco di un anno e mezzo, di lavorare in tre diversi reparti all’interno di AMAG.
Maggiori informazioni sulle possibilità di intraprendere un percorso lavorativo presso AMAG per diplomati di scuola universitaria o scuola media sono disponibili su www.amag-group.ch/carriera

Parliamo del LAB

L’AMAG Innovation & Venture LAB lavora a nuovi modelli aziendali propri, quale ad esempio l’abbonamento auto Clyde. Il LAB gestisce inoltre le partecipazioni di AMAG a start-up quali autoSense, che sostiene un collegamento in rete intelligente delle auto, Stratos Technologies AG che offre un software per confrontare i servizi dei garage o Kopernikus, che studia soluzioni post-equipaggiamento nel campo della guida autonoma.
Maggiori informazioni su www.amag-group.ch/lab

Altri articoli del blog sul tema formazione e carriera:

«Come trainee mi concedono tanto spazio e fiducia»
Perché vale la pena fare una traineeship presso AMAG?

Altri articoli sul tema formazione e carriera


Altri articoli del blog sul tema AMAG LAB:

La Generazione Z sulla mobilità del futuro
Come AMAG sviluppa soluzioni orientate al cliente
Clyde: l’abbonamento auto all’insegna della semplicità

Altri articoli sul tema AMAG LAB

Non ci sono ancora commenti.