I veicoli 4×4 sono in piena espansione. Non solo nel segmento dei SUV, che molti associano automaticamente ai veicoli a trazione integrale (anche se non è sempre così), ma anche in altre classi di veicoli. Questo è anche il caso dei marchi AMAG, che hanno tutti modelli 4×4 in offerta. A partire dalla categoria delle compatte – dalla Volkswagen Golf 4Motion alla SEAT Leon 4Drive alla ŠKODA OCTAVIA 4×4 –, continuando nella classe delle medie, ad esempio la ŠKODA SUPERB 4×4 e la Volkswagen Passat 4Motion, nel segmento dei SUV, tra cui la SEAT Ateca 4Drive, disponibile anche con trazione anteriore, o lo ŠKODA KODIAQ 4×4 e anche nei prodotti premium di Audi, ad esempio la A3 Sportback, disponibile con trazione integrale quattro o trazione anteriore. Senza dimenticare i veicoli commerciali Volkswagen, in particolare il Multivan 6.1 4Motion, e i veicoli della sottomarca particolarmente sportiva di SEAT: CUPRA. Il loro stravagante modello Formentor 4Drive è stato usato come modello per questa relazione.

Ma la domanda chiave dopo questa panoramica del modello è ancora quella: cosa ha a che fare una canzone di

Blogautor Emanuel Steinbeck mit dem CUPRA Formentor 4Drive

Natale con l’estate e un post su 4×4. La risposta: la trazione 4×4 o meno può essere cruciale nella scelta del veicolo giusto non solo per la stagione invernale con alberi di Natale e strade innevate, ma anche per il resto dell’anno.

Perché?

Es gibt verschiedene Gründe, sich für ein 4×4-Fahrzeug zu entscheiden – sogar im Sommer. Denn Fahrzeuge mit Allradantrieb haben grundsätzlich ein anderes Fahrverhalten als solche mit Front- oder Heckantrieb. Wer schon ein Auto mit Allradantrieb gefahren ist – wir beziehen uns hier auf den 4×4-Antrieb aus dem Volkswagenkonzern, – wird bestätigen, dass das Fahrverhalten respektive das sogenannte Eigenlenkverhalten neutral ausgelegt ist. Das heisst: das Fahrzeug bleibt auch bei Kurvenfahrt stabil auf der Fahrbahn und neigt weder zum Untersteuern (über die Vorderräder schieben) noch zum Übersteuern (über die Hinterräder schieben) – und zwar bei trockener wie auch bei nasser Fahrbahn, natürlich innerhalb der physikalischen Grenzen. Dies ist ein entscheidendes Sicherheits-Plus, entbindet aber Fahrerinnen und Fahrer nicht von der Verantwortung, die Geschwindigkeit und die Fahrweise immer den Verhältnissen anzupassen.

Ci sono diverse ragioni per scegliere un veicolo 4×4, anche in estate. Questo perché i veicoli a trazione integrale hanno una tenuta di strada diversa dai veicoli a trazione anteriore o posteriore. Chiunque abbia già guidato un’auto con trazione integrale – ci riferiamo qui alla trazione 4×4 del gruppo Volkswagen – confermerà che la tenuta di strada, o il cosiddetto comportamento autosterzante, è progettato per essere neutrale. Questo significa che il veicolo rimane stabile sulla careggiata anche in curva e non tende né a sottosterzare (spingendo sulle ruote anteriori) né a sovrasterzare (spingendo sulle ruote posteriori), e questo sia su strade asciutte che bagnate, naturalmente entro i limiti fisici. Questo è un vantaggio decisivo per la sicurezza, ma non libera i conducenti dalla responsabilità di adattare sempre la loro velocità e lo stile di guida alle condizioni.

Diversi fattori sono decisivi per questo comportamento di guida, che non solo fornisce un’esperienza di guida sicura e confortevole, ma aumenta anche significativamente la sicurezza di guida: da un lato, c’è la trazione 4×4, che trasferisce la potenza del motore dall’asse anteriore motorizzato all’asse posteriore normalmente non motorizzato a seconda delle necessità, distribuendola così tra i due assi. In combinazione con il bloccaggio elettronico del differenziale che distribuisce la forza motrice tra le ruote, il risultato è una distribuzione equilibrata della potenza su tutte e quattro le ruote in ogni momento. D’altra parte, la distribuzione dei pesi e il peso complessivo leggermente superiore aiutano anche a mantenere il veicolo stabile e sicuro sulla carreggiata.

La trazione 4×4 è davvero nel suo elemento quando la strada è scivolosa, ad esempio quando piove forte o la strada è coperta di foglie. E anche in terreni ripidi o quando si è su strade non asfaltate, ad esempio quando si guida fino al cottage di vacanza sull’alpe. E naturalmente, quando c’è la neve sulla strada e la quattro ruote si rivela come un veicolo cingolato che solca la neve senza difficoltà. Anche qui, però, i conducenti hanno la responsabilità di adattare il loro stile di guida alle condizioni, perché i limiti fisicamente imposti non possono essere eliminati.

Un altro esempio dalla vita quotidiana: quando l’asse anteriore a trazione permanente si trova su un terreno sciolto, le ruote anteriori tendono a girare, specialmente in condizioni di bagnato. Grazie alla trazione 4×4 con la trasmissione di potenza a variazione continua e il bloccaggio elettronico del differenziale, il veicolo si muove senza problemi, e ancora più velocemente quando l’asse posteriore, anch’esso guidato, si trova su terreno asfaltato.

Un’altra capacità che distingue i veicoli a trazione integrale, oltre alla loro tenuta su strada sicura ed equilibrata, è il funzionamento del rimorchio. Il prerequisito per questo è, naturalmente, che il veicolo sia dotato di un gancio di traino è equipaggiato. Rispetto ai veicoli a trazione anteriore in particolare, i veicoli a trazione integrale offrono chiari vantaggi quando si trainano rimorchi, ad esempio un rimorchio per cavalli, un rimorchio per auto o un rimorchio per barche, specialmente in combinazione con un cambio automatico DSG. Mentre le ruote anteriori delle auto a trazione anteriore tendono a girare quando si parte, soprattutto in salita, il veicolo a trazione integrale avanza senza sforzo. Anche qui, la funzione della frizione multidisco entra in gioco con la distribuzione continua della potenza tra l’asse anteriore e posteriore, garantendo un avanzamento sicuro e stabile. Gli autisti devono solo ricordare che stanno tirando un rimorchio dietro di loro. In effetti, questo può accadere perché il funzionamento del rimorchio è così facile con un veicolo 4×4.      

Vantaggi e svantaggi della trazione 4x4

+ Più sicurezza e comfort di guida sia in inverno che in estate
+ Stabilità su strada in tutte le condizioni atmosferiche
+ Chiari vantaggi quando si traina un rimorchio (in parte gancio di traino)

– Prezzo aggiuntivo, che tuttavia non ha un effetto troppo grande durante il leasing
– Consumo di carburante leggermente superiore

La tendenza crescente verso i veicoli elettrici solleva anche la questione se i clienti dovrebbero optare per la trazione integrale o la trazione anteriore o posteriore per un tale veicolo. Tecnicamente, la trazione integrale è possibile anche qui senza problemi: veicoli elettrici con tecnologia del gruppo Volkswagen hanno un motore elettrico per l’asse anteriore e uno per l’asse posteriore.

Il fattore decisivo per la decisione di acquisto è in definitiva lo scopo del veicolo e se gli acquirenti sono disposti a pagare il prezzo extra per la trazione 4×4. Per i proprietari di auto che si muovono quasi esclusivamente in aree urbane, un veicolo a trazione anteriore o posteriore è probabilmente la scelta appropriata. Per i conducenti che sono sulla strada ovunque o/e coloro che vogliono trainare un rimorchio con il loro veicolo, la trazione 4×4 è la scelta giusta.

Per concludere la domanda posta all’inizio con una risposta: la trazione 4×4 è certamente un investimento che vale la pena. Costa un po’ di più per l’acquisto, ma questo non conta molto nel pagamento mensile quando si fa il leasing. Inoltre, la trazione integrale sui modelli di veicoli AMAG si inserisce automaticamente solo quando è necessario e quindi non consuma molto di più. Ma si ha sempre a disposizione la pratica e sicura trazione 4×4, non solo in inverno quando nevica.

Non ci sono ancora commenti.