Il lavoro di Fabienne Bächli inizia ben prima che la novità venga resa nota al resto della Svizzera: Product Manager presso Audi, si occupa di sei modelli del marchio (A1, A3, Q2, Q3, Q3 Sportback e TT) dal lancio fino alla fine della produzione. In genere, il ciclo di vita di un modello è di tre anni e poi si ha il cosiddetto intervento di «restyling», con il quale gli esterni della vettura vengono sottoposti a lievi modifiche. Solitamente, dopo sei anni esce un nuovo modello che sostituisce quello precedente.

Al momento Fabienne è alle prese con il suo settimo modello, l’Audi Q4 e-tron completamente elettrica, che debutterà nel 2021. «Il lancio è in assoluto la parte più impegnativa del mio lavoro», afferma, sulle labbra l’ombra di un sorriso compiaciuto. In questa fase, il suo compito consiste anche nell’elaborare un’offerta di equipaggiamento adatta al mercato svizzero nonché nel determinare il prezzo per questo mercato tramite la negoziazione con lo stabilimento. Per di più lavora a stretto contatto con la divisione di Marketing per assicurarsi che il modello venga promosso al meglio sul mercato elvetico e che le indicazioni sui consumi usate nella comunicazione siano corrette. Fabienne è inoltre responsabile delle informazioni riportate nella documentazione di vendita e del funzionamento del Car Configurator, che deve essere operativo sin dal giorno del lancio.

Tenere d’occhio la concorrenza: una responsabilità del Product Manager

Dopo la fase di lancio, deve monitorare attentamente i modelli e il loro andamento sul mercato. L’analisi della concorrenza è una componente fondamentale di questo lavoro, che consiste nell’osservare i modelli paragonabili di altri produttori, i loro equipaggiamenti e i prezzi. Se la Product Manager avverte la necessità di un intervento si consulta con le divisioni Sales, Marketing e Controlling durante la riunione mensile e, se necessario, adotta dei provvedimenti. Ne sono un esempio i modelli speciali, come attualmente l’Audi Attraction Special Edition, che si distinguono in termini di vantaggio cliente sui pacchetti nonché di infotainment, tecnologia e assistenza. In tal modo i clienti possono acquistare un’Audi con equipaggiamenti esclusivi.

La dinamicità del suo ruolo di Product Manager è ciò che Fabienne apprezza di più: in particolare, ama occuparsi del confronto con la concorrenza ed elaborare misure e argomentazioni, ma anche negoziare e confrontarsi con lo stabilimento e, alla fine, vedere premiati i suoi sforzi. Ne è un esempio la quarta generazione dell’Audi A3, lanciata nella primavera del 2020, che ha riscosso fin da subito un enorme successo e che ora è perfino tra i finalisti per il titolo di «Auto svizzera dell’anno».

Il lavoro? Strutturato e in autonomia

Monitorare costantemente i suoi quasi sette modelli non è certo un gioco da ragazzi: «In molti dipendono dal mio lavoro, proprio come io dipendo da altri». Non sempre è facile mantenere un quadro aggiornato della situazione. Per un Product Manager l’organizzazione è un requisito fondamentale, tanto quanto saper lavorare in maniera strutturata, afferma Fabienne. Occorre anche essere previdenti e mostrarsi proattivi nei confronti dello stabilimento e delle altre parti coinvolte, in modo da ottenere tempestivamente tutte le informazioni. «Quando ho iniziato due anni fa è stato un po’ un salto nel buio», racconta Fabienne, «ma siccome nutrivo già un grande interesse e un certo attaccamento al marchio Audi, alla fine non è stato troppo difficile». Soprattutto all’inizio bisogna porre molte domande, per poter comprendere e seguire la complessità delle relazioni. Anche il saper riconoscere le conseguenze delle proprie azioni è importante.

Con una qualifica da impiegata commerciale, al termine del suo tirocinio nel settore alimentare Fabienne ha lavorato per tre anni nel mondo del marketing prima di dare una svolta alla sua vita. «Avevo preso in considerazione il settore automobilistico e quello della gioielleria», afferma. Settori verso i quali provava realmente un certo interesse. Inizialmente ha ricoperto il ruolo di Category Manager presso un produttore di gioielli / orologiaio di Lucerna, conseguendo nel frattempo una specializzazione come esperta di marketing. Quando poi il desiderio di una nuova sfida si è fatto più insistente, si è concentrata sulla ricerca di posti di lavoro nel settore automobilistico. Già da bambina viaggiava a bordo dell’Audi di famiglia e a 18 anni ha acquistato una A1 che guida tuttora. Sono trascorsi due anni da quando ha scoperto la posizione di Product Manager presso Audi. Fabienne non ha esitato nemmeno un secondo.

 


Altri articoli sull’argomento

Una professione avvincente: Quality & Environmental Manager

Una professione avvincente: Coach di Customer Experience

Una professione avvincente: specialista del settore vendite presso AMAG Leasing SA

Una professione avvincente: Responsabile Human Resources

Non ci sono ancora commenti.