Ore 4:30 – suona la sveglia
Si comincia presto: la sveglia suona alle 4:30 del mattino Oggi facciamo un viaggio speciale. Con l’auto percorro le strade ancora vuote fino al punto di trasbordo nel centro logistico per veicoli di Lupfig, Argovia. Poco prima delle 6 del mattino, gli autisti sono già al lavoro per caricare i loro veicoli. La sera prima sono arrivati i paraurti, i cerchi, i pneumatici e altri ricambi piccoli e grandi; tutti sono stati preparati nell’area di smistamento. «Una volta la merce di Buchs arrivava da noi solo alla mattina. Questo causava regolarmente una notevole confusione al momento di caricare la merce e restituire i resi», spiega Walter Magnabosco, o «Walti», come lo chiamano tutti. Ognuno carica rapidamente il suo furgone. Walti spiega che carica il furgone selezionando la merce per cliente, tenendo conto dell’ordine delle consegne. «Così non devo perdere tempo a cercare la merce quando sono dal cliente e ho tutto a portata di mano.» Ogni cassa, ogni piccolo componente viene nuovamente controllato. Niente deve trovarsi nel percorso sbagliato. Nell’area di smistamento si scambia rapidamente la merce con il collega. Una volta partiti, è già tardi.

Ora è tutto pronto. Il ponte sollevatore viene alzato e chiuso per l’ultima volta. Prima di partire, Walti sistema le bolle di consegna seguendo l’ordine nel quale rifornirà i vari clienti. Prima di partire, per fortuna, c’è ancora tempo per un caffè. La giornata lavorativa inizia molto prima che in ufficio. È però ora di partire, le aziende di Walti si aspettano una consegna puntuale.

Ore 6:30 – partenza dall’area di smistamento di Birrfeld
Alle 6:30 partiamo dall’area di smistamento. La zona è videosorvegliata e dotata di recinzioni, portoni e barriere di sicurezza. Su un’area di 190’000 m2 vengono stoccati temporaneamente e preparati oltre 2500 veicoli nuovi importati da AMAG. È importante controllare che il portone si chiuda di nuovo dietro di noi. Walti lavora per il servizio consegne da 14 anni.

 

Garage al centro
Circa cinque minuti dopo la partenza, arriviamo dal primo cliente. Dato che alle sette meno venti non c’è ancora nessuno in azienda, Walti ha una chiave per depositare la merce e ritirare i vuoti e i resi. A breve distanza troviamo il partner di servizio successivo. E così via. Quando arriviamo al Garage Käppeli di Wohlen, sta iniziando lentamente ma senza esitazioni la «normale» giornata lavorativa. Grazie alla consegna di buon’ora, i meccanici possono iniziare subito a lavorare. «Il Garage Käppeli è abituato a ricevere la sua consegna molto presto», dice Walti.

 

Controllare è meglio
Walti controlla ogni articolo per verificare che anche il codice dell’azienda sia corretto. «Può capitare che durante il viaggio o nello scaricare la merce qualcosa cada nella cassa sbagliata.» Con la bolla di consegna verifica che sia stata consegnata esattamente la quantità di articoli ordinata. Come la mattina all’area di smistamento, anche qui non devono verificarsi errori. Nessun componente deve essere scaricato in un garage se è destinato a un cliente successivo o viceversa. «È necessario prendersi questi 30 secondi, altrimenti l’azienda perderebbe ancora più tempo. Nel peggiore dei casi, rischia di non riuscire a terminare il suo lavoro puntualmente», spiega Walti, orgoglioso di avere una percentuale molto bassa di merce non fornita.

«Walti! Sei già qui!»
Sulla strada del ritorno, Walti mi racconta la sua giornata come autista del servizio consegne. Non ci si senta soli o se non sia noioso? «No, assolutamente. I viaggi sono sempre molto brevi, incontro gente, posso scambiare due chiacchiere con loro. A volte bevo anche un caffè in qualche garage.» Si nota subito che Walti costruisce un rapporto con i clienti. Quando arriva, non si sente solamente «Ah, è arrivato il servizio consegne AMAG», ma in genere risuona un’esclamazione amichevole: «Walti! Sei già qui!». Il rapporto personale è molto apprezzato e molto utile. «Faccio volentieri un favore ai clienti. A volte prendo un ricambio presso un partner e lo consegno il giorno dopo a un altro garage. Questo rafforza il rapporto personale. Probabilmente piacerebbe anche a me se un cliente mi facesse un favore.» Anche se a bordo del furgone si è da soli, la solitudine e la noia non fanno parte di questo lavoro. Quali siano gli aspetti più faticosi della giornata di un autista? «Abbiamo orari di lavoro normali, ma è richiesta molta presenza. La pausa pranzo tra il percorso del mattino e quello del pomeriggio è lunga, dura dalle 10:45 alle 12.00», racconta.

Ore 10:45 – comincia la lunga pausa pranzo

La nostra impegnativa mattinata volge al termine. Abbiamo bisogno di rimetterci in forze! A sinistra davanti: Cengiz Kirtas; a sinistra dietro: Fabian Maurer; al centro: Bruno Curty; a destra davanti: Walter «Walti» Magnabosco; a destra dietro: Hakan Öztürk.

A mezzogiorno, tutti i membri del team tornano all’area di smistamento. La maggior parte non fa un vero e proprio pranzo, dato che la pausa inizia prima delle undici. Gli autisti parlano delle esperienze della giornata. Purtroppo è impossibile evitare i danni. In tutta la Svizzera, nel percorso dal centro logistico al cliente e, in caso di resi, verso il centro logistico, si verificano danni per 1800-2500 franchi al giorno. «Se un pezzo viene danneggiato, il garage può presentare un reclamo. Viene generata automaticamente un’ordinazione supplementare prelevata con le consegne successive.

 

Al momento giusto e nel posto giusto

Ogni giorno AMAG serve in media 1700 garage. «Effettuiamo le consegne al mattino fino alle 8:30 e al pomeriggio fino alle 14:30. Possono ordinare i ricambi entro le 9:15 e richiedere la consegna il pomeriggio, se lo desiderano. Questo è importante soprattutto per le consegne supplementari, come ad esempio nel caso del cerchio difettoso», sottolinea, aggiungendo con orgoglio: «Le nostre aziende possono ricevere un veicolo al mattino, ordinare i ricambi mancanti e terminare la riparazione già il pomeriggio dello stesso giorno. Quasi il 100 percento di tutti gli ordini di ricambi originali arriva al garage entro mezza giornata lavorativa dall’ordine. Così manteniamo la nostra promessa al cliente finale e offriamo ai garage un valore aggiunto enorme. Sono loro a decidere se un ricambio è urgente o se si può attendere fino al mattino successivo. In questo caso, i garage hanno tempo fino alle 17:00 per ordinare la merce e ricevere.

Tutte le parti coinvolte svolgono ogni giorno un servizio logistico eccellente. Se la consegna arriva eccezionalmente in ritardo, è molto spiacevole: il cliente non può ritirare la sua auto e deve utilizzare l’auto sostitutiva. In determinate condizioni, questo era stato promesso da noi. Per i casi estremi, il centro logistico per i ricambi di Buchs ZH trova una soluzione ad hoc assieme all’azienda. La pausa pranzo volge al termine. La consegna dei ricambi deve arrivare poco prima delle 12:00, ma è in ritardo. Venti minuti dopo arriva il furgone, poi il ponte sollevatore non funziona bene; si muove su e giù al rallentatore. Questo fa innervosire e soprattutto fa perdere tempo prezioso. Tuttavia, il team di Fabian è organizzato alla perfezione. Nonostante i problemi iniziali, tutti gli autisti sono pronti a partire in breve tempo.

Ore 12:50 – di nuovo in pista
Il nostro furgone non è carico come al mattino. «È normale. Il sistema è organizzato in modo da poter consegnare più merce possibile al mattino», spiega Walti durante il viaggio. La consegna pomeridiana è importante per le aziende, perché così riescono a riparare i veicoli dei clienti il giorno stesso. Praticamente rifacciamo lo stesso percorso del mattino, ma saltiamo un paio di garage.

 

Walti nel suo lavoro.

Ore 15:30 – la quotidianità dell’ufficio chiama
Ci avviciniamo alla fine della giornata lavorativa nella Argovia. Verso le tre e mezza abbiamo finito per oggi. La quotidianità dell’ufficio chiama. Abbiamo raccolto tante nuove impressioni direttamente dal fronte e soprattutto ho fatto tante nuove conoscenze…

Il servizio consegne di AMAG

AMAG dispone di un servizio consegne fin dagli anni Settanta. A quell’epoca, gli autisti viaggiavano in camicia e cravatta. All’inizio, le consegne venivano effettuate alle aziende AMAG e ai partner tre volte la settimana dai magazzini regionali. Il servizio consegne era collegato al servizio esterno e vendeva, oltre a pneumatici e materiale vario, anche radio e lampadine. Nel 1995 il servizio consegne ha assunto la sua forma attuale. In tutta la Svizzera, sono circa cento gli autisti che servono 1700 aziende ogni giorno. Oltre ai garage AMAG e ai partner del marchio, si effettuano consegne anche ai garage indipendenti o ad aziende di altri marchi. Complessivamente, in tutti i percorsi AMAG gli autisti percorrono 20’000 km al giorno e consegnano 20’000 articoli.

Non ci sono ancora commenti.